Balzer, presidio del sindacato Cisl «Per ora l’insegna storica rimane»

Balzer, presidio del sindacato Cisl
«Per ora l’insegna storica rimane»

«La guardia della Fisascat Cisl alle luminarie del Balzer ha raggiunto lo scopo di far rimandare l’intento della AirChef di togliere le insegne allo storico locale».

«Per oggi l’insegna rimane al suo posto - scrive una nota della Cisl - La “vigilanza” del sindacato proseguirà anche nei prossimi giorni, fino alla manifestazione e allo sciopero in programma per venerdì prossimo, dalle 10 alle 14».

«Gli spazi di manovra che abbiamo non sono molti – la società che gestisce il Balzer ha comunicato che il 31 ottobre l’attività cesserà e i dipendenti saranno messi in mobilità, ndr -, ma noi ci muoveremo perché crediamo che la vicenda del Balzer sia emblematica per tutta la città e per le attività economiche della città intera».

Alberto Citerio, segretario generale della Fisascat Cisl di Bergamo questa mattina ha «presidiato» l’insegna del Balzer, insieme a decine di colleghi e ai lavoratori del bar.

«Da oggi ci muoveremo sindacalmente nei confronti dell’azienda e della proprietà dell’immobile, che gioca un ruolo decisivo in questa fase, e di chi volesse subentrare: deve essere chiaro che per noi va assolutamente garantita la continuità dei posti di lavoro (al momento sono 21 i dipendenti della AirChef in servizio sul Sentierone) - prosegue la nota della Cisl -. La nostra azione investirà anche il livello istituzionale: vicende di questo tipo devono essere gestite attraverso un tavolo istituzionale, perché riguardano il ruolo di quello che deve essere questo salotto cittadino, quale investimento l’amministrazione comunale intende attuare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA