«Basta vandalismi sui treni serve una modifica del Codice»

«Basta vandalismi sui treni
serve una modifica del Codice»

Dopo gli ultimi casi di danneggiamento grave e imbrattamento dei treni pendolari di Trenord, l’assessore alla Mobilità e Infrastrutture della Regione Lombardia Alessandro Sorte chiede che si corra ai ripari.

«Non è più possibile - dice l’assessore - accettare lo stillicidio del vandalismo quotidiano sui treni regionali di Trenord come anche sui convogli della metropolitana. Milioni spesi, coi soldi pubblici, per ripristinare i danni provocati dai soliti noti. Parliamo, solo per Trenord, di 8 milioni di danni ogni anno per gli atti vandalici, di cui 1,4 solo per ripulire i graffiti. Ormai gli “eroi” del vandalismo sui treni sono diventati protagonisti del web, visto che mettono in rete le loro bravate per rendere pubblica la loro stupidità».

«Pochi giorni fa - ricorda l’assessore Sorte - un treno nuovo di zecca, a soli otto giorni dalla sua entrata in servizio, è stato imbrattato dai writers, sulla linea Milano-Gallarate. Oltre al danno economico la beffa per i viaggiatori perché il treno, oggetto dello scempio, va ritirato dal servizio e portato in officina per la ripulitura. Ora basta - insiste l’assessore Sorte - occorre un intervento deciso anche del legislatore. Credo sia arrivato il momento di proporre al ministero della Giustizia le eventuali necessarie modifiche al codice penale, per aprire le porte ad una nuova fattispecie di reato: il danneggiamento ai treni come danneggiamento alla cosa pubblica».

«I colpevoli colti sul fatto - conclude l’assessore - d’intesa col ministero della Giustizia e con l’autorità penitenziaria, dovrebbero essere condannati per direttissima e impiegati in progetti di lavoro socialmente utile, prima di tutto nella pulizia dei treni imbrattati da loro».

A Singapore, invece, le cose vanno diversamente. Due giovani tedeschi sono stati condannati a 9 mesi di prigione e 3 fustigate per aver scritto dei graffiti con spray colorato su una carrozza ferroviaria. Lo riferiscono i media della città-stato. E la soluzione pare essere piaciuta molto al leader leghista Matteo Salvini.

I due si erano intrufolati in un deposito ferroviario, dipingendo la carrozza di uno dei treni lì custoditi. Secondo le autorità di Singapore, il danno è quantificabile in circa 9 mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA