Belotti e la chiusura dello stadio
«Avete dato un rigore inesistente»

Il segretario leghista e ultrà atalantino: «Da non credere: abbiamo scoperto che il prefetto e il questore hanno chiuso lo stadio perchè con il Chievo è stata rigata la fiancata di una volante».

Belotti e la chiusura dello stadio «Avete dato un rigore inesistente»

«A parte che l’imbecille di turno è stato individuato e daspato, ma si può condizionare un campionato (quella con il Cagliari è uno spareggio salvezza) per una portiera rigata? O per un corteo assolutamente pacifico intorno allo stadio? Così il questore Finolli il prefetto Ferrandino hanno certificato il doppiopesismo del Viminale: a Roma 4 agenti feriti e 6 arresti valgono una partita chiusa per chi non ha la tessera del tifoso; a Genova per 3 poliziotti feriti e 3 ultrá doriani arrestati non si prevede nulla, mentre a Bergamo basta un imbecille che riga una volante per far pagare a migliaia di tifosi la chiusura dello stadio! » scrive Belotti sul suo profilo Facebook, diventato poi un comunicato stampa.

«Ma esiste ancora il senso della misura? A questo punto chiudete anche il palazzetto dello sport perchè giocatrici e dirigenti della Foppapedretti parcheggiano in divieto di sosta! Prefetto e questore sembrano ormai come quegli arbitri che vanno nel pallone e perdono il controllo della partita, ma per ricoprire simili incarichi di responsabilità ci vogliono anche equilibrio e buon senso. Merce rara di questi giorni dalle parti di via Tasso» prosegue.

«Permettete un umile consiglio: avete dato un rigore inesistente, ve lo stanno dicendo tutti. Parlatevi e rivalutate la situazione alla luce del metro usato a Roma e Genova e poi fate come gli arbitri migliori: quando si accorgono di aver sbagliato rivedono la propria decisione. Potreste passare alla storia come quelli che hanno condizionato il campionato di una squadra con 107 anni di storia e decine di migliaia di tifosi per un graffio sulla fiancata di una volante fatto da un cretino. Ne vale la pena? Non penso, quindi si può rimediare revocando subito l’ordinanza» rileva il leader leghista. «Una curiositá: se foste prefetto e questore a Roma, Napoli, Torino o Milano chiudereste lo stadio per una portiera rigate?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA