Lunedì 09 Ottobre 2006

Bergamo e hinterland: rispetto al 2005 in aumento i furti in case e negozi

Crescono i reati. Infatti, rispetto ai primi otto mesi del 2005, da gennaio ad agosto di quest’anno sono aumentati i reati commessi sul territorio della Grande Bergamo. Anche nel resto della provincia la situazione è peggiorata: si è passati da 26.615 a 28.800 reati, di cui 14.571 sono furti. In città e nell’hinterland in particolare sono in aumento i furti nelle abitazioni e nei negozi; stazionarie invece le rapine. I dati sono stati forniti in Prefettura durante l’ultima riunione del Comitato per la sicurezza, alla quale hanno partecipato i vertici delle forze dell’ordine, numerosi sindaci dei Comuni interessati, alcuni assessori e rappresentanti delle polizie locali. Il rapporto sulla criminalità, relativo al periodo gennaio-agosto, ha in pratica fotografato la situazione in 14 municipalità. I Comuni presi in considerazione, oltre alla città, sono Azzano San Paolo, Curno, Gorle, Lallio, Mozzo, Orio al Serio, Ponteranica, Ranica, Seriate, Stezzano, Torre Boldone, Treviolo e Zanica.

a.campoleoni

© riproduzione riservata