Bergamo jazz, festival da record La regina è Dianne Reeves

Bergamo jazz, festival da record
La regina è Dianne Reeves

Tutti i concerti sold out, pubblico anche dall’estero. Dianne Reeves la regina: grande interprete vocale, forte di una vocalità nera da brividi, libera battitrice tra gli stili del jazz e del pop.

Il festival dissemina ancora concerti e incontri nel corso della domenica. Il palco principale attende le performance di due quotati quartetti, uno di sponda destra e l’altro di sponda sinistra dell’Atlantico. Il sassofonista Mark Turner propone dalle ore 21 un jazz intenso e riflessivo alla testa di una band che schiera Ambrose Akinmusire, trombettista tra i più quotati del momento, e la coppia ritmica formata da Joe Martin al contrabbasso e Justin Brown alla batteria.

A seguire «reunion» di una formazione di punta del jazz europeo. Già, perché nonostante la cittadinanza a stelle e strisce, il trombonista Glenn Ferris dagli anni Ottanta è residente a Parigi. La capitale francese è la calamita che ha attratto, con Ferris, Paolo Fresu, trombettista sardo ancorché italiano, e amatissimo oltralpe, il contrabbassista Michel Benita e il batterista Aldo Romano, a sua volta di Belluno, ma francese d’adozione (il concerto va in diretta su Rai Radio 3).


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 22 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA