Bergamo pedonale? Bocciata  Peggio di noi solo Trapani e l’Aquila

Bergamo pedonale? Bocciata
Peggio di noi solo Trapani e l’Aquila

Bergamo fanalino di coda per la pedonalizzazione, 94esimi in classifica con Reggio Calabria. Peggio di noi solo Trapani e L’Aquila.

Lo dice il Rapporto Ecosistema di Legambiente pubblicato sul Sole 24 Ore lunedì mattina 26 ottobre, analisi molto ampia che prende in considerazione diversi temi dalla «città smart» alla raccolta differenziata. La ricerca ha analizzato la superficie stradale pedonalizzata su dati del 2014: il rapporto dei metri quadrati a disposizione degli abitanti e Bergamo ne esce messa proprio male. Prima in classifica Venezia, sul podio anche Verbania e Terni. Con gli stessi parametri Milano risulta 25esima, Brescia 65esima.

Segnalato anche l’indice di ciclabilità: per le ciclovie Bergamo risulta 32esima. La ricerca ha analizzato il livello di infrastrutture per la ciclabilità calcolando i metri equivalenti su ogni 100 abitanti: in questo caso la nostra città è a metà classifica insieme a Bologna, Pavia e Rovigo. Sul podio Mantova, seguita da Reggio Emilia e Cremona. Quarta la lombarda Lodi.

Ottava per le città medie, invece, riguardo i «viaggi collettivi»: una nota positiva per il trasporto pubblico con il dato calcolato sul numero di passeggeri trasportati all’anno. Prima in classifica la «cugina» Brescia, seconda e terza sono rispettivamente Trento e Rimini. In fondo alla classifica Ancona, Lecce e Siracusa.

Una riflessione da fare sul tema della pressione delle vetture, calcolando il tasso di motorizzazione, con autovetture circolanti ogni 100 abitanti: Bergamo è 21esima insieme a Trapani, Padova, Lecco, Parma, Pisa e Imperia. Si pensi che - oltre a Venezia, Genova e La Spezia prime tre in classifica -, Milano è quarta, 104esima e ultima è Aosta.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 27 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA