Bergamo respira aria d’Europa
Aperto il Forum della società civile

Bergamo respira aria d’Europa Aperto il Forum della società civile

Bergamo respira aria d’Europa: è in corso infatti in città «Empower», il Forum europeo della società civile organizzato dalla Commissione europea, una due giorni di workshop e di dibattiti sul tema della comunicazione in Europa e sul rapporto tra i cittadini e le istituzioni europee. Vi partecipano oltre trecento delegati dei 25 Paesi aderenti all’Ue (più Romania e Bulgaria). Tra gli interventi quello di Mario Monti, con l’invito alla «società civile» perché abbia un ruolo sempre più importante «nell’Europa di domani».Una società civile che oggi fatica ad avvertire l’Unione europea come «vicina» - come ha ricordato anche il sindaco di Bergamo, Roberto Bruni (nella foto sopra, l’intervento all’apertura del Forum) - ma la cui partecipazione alla vita e alla politica comunitaria è sempre più urgente. Ne hanno parlato i relatori della mattinata iniziale, Claus Sorensren, direttore generale dell’ufficio comunicazione della Commissione europea, Bronislaw Geremek, ex ministro degli esteri polacco e oggi membro del Parlamento europeo, e Wolfgang Lutz, attento studioso dell’identità europea.  Su tutti Mario Monti, presidente dell’università Bocconi di Milano, già commissario europeo al mercato interno e alla concorrenza. Ha descritto il momento «di crisi politica» che attraversa oggi l’Europa e ha anche sottolineato la necessità che «le istituzioni europee si spieghino in modo più semplice e chiaro sulle loro attività e sulle loro decisioni, incoraggiando anche la crescita di organizzazioni all’interno della società civile».Dopo le relazioni introduttive, i primi workshop a tema; i lavori riprenderanno domani mattina con altri incontri e si chiuderanno nel pomeriggio al Centro congressi Giovanni XXIII con un intervento di Margot Wallstrom, vicepresidente della Commissione europea.(09/11/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA