Martedì 20 Ottobre 2009

Bergamo senza l'Eurostar
Tentorio interpella la Regione

In riferimento alle notizie che paventano, con il nuovo orario invernale in vigore dal prossimo 13 dicembre, la possibilità che l'Eurostar che collega Bergamo a Roma venga soppresso, vista l’importanza del collegamento per la comunità bergamasca, il sindaco di Bergamo Franco Tentorio, con una lettera datata 19 ottobre 2009, ha chiesto delucidazioni e rassicurazioni all’Assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo affinché Bergamo non perda l'unico collegamento ferroviario diretto con la capitale.

La notizia, che Trenitalia non conferma e che gira tra i pendolari già da lacune settimane, era stata anticipata giorni fa da una pubblicazione sindacale «La Voce delle attività ferroviarie» secondo cui Bergamo e Cremona perderanno l'unico collegamento ferroviario diretto con la capitale. Non sarà invece così per Brescia che invece avrebbe un treno Eurostar per Roma e ritorno via Verona-Bologna, sfruttando così le nuove potenzialità di questa linea.

Trenitalia ha fatto solo sapere che la notizia «non può essere confermata, dato che sono ancora in via di definizione gli orari invernali, soprattutto in considerazione della conclusione in atto della linea ad Altà velocità». Non c'è però neppure una netta smentita a riguardo, e solo verso la fine di questo mese si saprà con certezza quale treno i bergamaschi dovranno prendere per raggiungere la capitale.

Quello che è certo è che Trenitalia rafforzerà il servizio della Frecciarossa con nuove corse e l'apertura della nuova linea veloce tra Bologna e Firenze che collegherà Milano con Roma in 3 ore. Oggi l'Eurostar Bergamo-Roma ci mette invece 5 ore e 40 minuti per raggiungere Roma con ben 135 chilometri di percorso da fare su linea a semplice binario nella tratta Bergamo-Brescia-Cremona-Fidenza percorribile in 1 ora e 50 minuti.

a.ceresoli

© riproduzione riservata