BG+: volontariato estivo per giovani Quartieri, ambiente e Ca’ Matta
Giovani e volontariato

BG+: volontariato estivo per giovani
Quartieri, ambiente e Ca’ Matta

Si chiama BG+, è il progetto di tutte le proposte di volontariato e di impegno civico per i giovani sul territorio di Bergamo nel periodo estivo.

Si tratta di un’iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo, in collaborazione con il Centro Servizi Bottega del Volontariato, il Parco dei Colli, il Consorzio Solco Città Aperta e l’impresa sociale HG80: esperienze brevi, per lo più gratuite, che permettono ai partecipanti di entrare in contatto con il ricco tessuto di associazioni di volontariato e di enti sociali del territorio di Bergamo.

Tre i principali filoni in cui si articola il progetto, che si svolgerà quasi interamente tra giugno e metà luglio.

Interventi nei quartieri

In alcuni quartieri della città sono organizzate piccole attività di volontariato, dedicate principalmente a interventi di manutenzione e di decoro di aree pubbliche e costruite con le realtà attive nel quartiere (oratori, associazioni, scuole,…). Sono esperienze che si concludono in pochi giorni e non richiedono particolari abilità. Sono indirizzate a giovani tra i 14 e 18 anni e sono gratuite. I quartieri coinvolti sono: Grumello, Longuelo, Monterosso e San Tomaso.

Volontariato ambientale a tutela del territorio dei colli di Bergamo

I giovani volontari svolgeranno piccole attività di manutenzione, come la sistemazione di aree sosta (panchine e bacheche informative), la pulizia dei sentieri o la realizzazione di segnavia, con la conduzione di volontari adulti. La proposta vede la collaborazione del Parco dei Colli di Bergamo e delle sue Guardie Ecologiche Volontarie. Sono previsti due turni da tre giorni di attività (dal 23 al 25 giugno e dal 14 al 16 luglio), è possibile iscriversi a un turno o a entrambi. Le attività saranno in orario mattutino e sono indirizzate ai giovani dai 17 ai 22 anni.

Esperienza residenziale

Un progetto di convivenza di una settimana presso la Ca’ Matta in Maresana durante la quale i partecipanti verranno ospitati da organizzazioni di volontariato del territorio, presso le quali si recheranno quotidianamente in coppia, per conoscere l’organizzazione e prendere parte alle attività. Durante la permanenza i giovani volontari provvederanno anche alla gestione degli aspetti pratici della convivenza (pulizie, cucina) e parteciperanno a momenti di confronto, sempre sotto la supervisione di un operatore. La partecipazione prevede un costo di 50 euro. Le attività saranno dal 24 al 29 agosto e sono dedicate a giovani tra i 18 e i 25 anni.

Ecco le realtà coinvolte: Associazione Agathà onlus, Carisma Casa di ricovero Santa Maria Ausiliatrice Onlus, Istituto Suore Cappuccine di M. Rubatto Casa di riposo “S. Francesco”, UILDM Unione Italiana lotta alla distrofia muscolare Onlus, Comunità Immigranti Ruah Onlus - Cooperativa Impresa Sociale Ruah Onlus, Asd Giochincorso, Cooperativa Sociale Il Seme- Associazione i colori del mondo, Cooperativa Sociale “FAMille”, Ludoteca Giocagulp di Redona.

Le iscrizioni ai progetti chiuderanno venerdì 12 giugno. Per richiedere informazioni e iscriversi è necessario contattare il servizio Informagiovani del Comune di Bergamo (c/o Spazio Polaresco, via del Polaresco, 15. Orari di apertura: lunedì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 18; martedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18), scrivendo una e-mail a [email protected] o contattando il numero 035.399.656/7

«Si tratta di una proposta altamente formativa per i giovani - spiega l’assessore alla Coesione Sociale Maria Carolina Marchesi - un modo per la prima volta coordinato di gestire l’attività di volontariato in città, con progetti diversificati per raggiungere nel modo migliore i ragazzi e permettere loro di vivere esperienze significative in termini di crescita e sviluppo di coesione sociale. Il nome dell’iniziativa, BG+, è molto semplice, ma anche molto significativo: i giovani diventano e conferiscono il valore aggiunto alla nostra città».

«I ragazzi della nostra città dimostrano continuamente una grande voglia di fare volontariato - spiega il presidente del Csv di Bergamo Giorgio Gotti -, BG+ rappresenta un tentativo di avvicinare i giovani al mondo del volontariato, attraverso un linguaggio e modalità che sappiano adeguarsi al loro vivere e sentire quotidiano»


© RIPRODUZIONE RISERVATA