Mercoledì 19 Aprile 2006

Bimba di 3 anni investita dall’autobus
Salvata in extremis dalla mamma

Salvata in extremis. Una bimba di soli tre anni è stata investita da un autobus dell’Atb, che percorreva la nuova corsia preferenziale di via Camozzi: le sue gambe sono rimaste impigliate nel parafango della ruota posteriore destra del mezzo, sotto gli occhi della madre e di uno dei suoi tre fratellini, che si trovavano a pochi passi da lei. La piccola è stata salvata dalla stessa madre e da una passante, che l’hanno tirata verso di loro sul marciapiede, prima che succedesse il peggio. Se l’è cavata con diversi punti di sutura agli arti inferiori, che non sono risultati fratturati.L’incidente è accaduto ieri pomeriggio, intorno alle 15, proprio davanti al supermercato Pam, dove si trova anche una fermata dei bus dell’Atb. La piccola, di Ponteranica, era sul marciapiede in compagnia della mamma e di un fratellino di 8 anni. Lungo la corsia preferenziale, tracciata soltanto alcuni mesi fa sul lato destro di via Camozzi in direzione Porta Nuova, passava un autobus Atb della linea 6C, diretto a Stezzano. È stato un attimo: le gambe della piccola boliviana si sarebbero infilate accidentalmente nel parafango della ruota posteriore dell’autobus e il movimento della ruota avrebbe trascinato verso l’alto il corpo della bambina. La madre, gridando, si è immediatamente allungata e, con l’aiuto di una passante - una marocchina di 28 anni - ha afferrato la piccola e l’ha tratta in salvo, mentre il bus si fermava. Immediati i soccorsi e dopo le prime cure sul posto, la bambina è stata trasportata agli Ospedali Riuniti di Bergamo. In serata il responso dei medici: la bimba ha diverse ferite alle gambe ma non è grave e non ha fratture.(19/04/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata