Bimbo trascinato in acqua da alligatore Florida, paura a Disney World

Bimbo trascinato in acqua da alligatore
Florida, paura a Disney World

Un alligatore ha trascinato in acqua un bimbo di due anni nei pressi del Grand Floridian Resort di Disney, a Orlando, in Florida.

Il padre ha tentato di strappare il piccolo dalle fauci dell’animale, riferiscono i media locali, ma senza riuscirci. I soccorritori hanno lanciato le ricerche, ma dopo due ore erano ancora infruttuose e si ipotizza che il piccolo sua morto: le sue ricerche non hanno dato per ora alcune sito. Durante una conferenza stampa - come raccontano i media Usa - la polizia ha spiegato che è stato il padre del bambino a lanciare l’allarme.

«Siamo sconvolti». Così un funzionario Disney dopo l’attacco di un alligatore a un bimbo di due anni trascinato in acqua e ora scomparso. La polizia spiega che la famiglia di cinque persone originarie del Nebraska si stava rilassando sulla spiaggia quando l’animale ha preso il piccolo. L’incidente è avvenuto alla Seven Seas Lagoon, uno specchio d’acqua su cui si affacciano tre resort Disney, a due passi dal celebre Parco di divertimenti. Sul posto un team di 50 persone lavora alle ricerche, rese più complicate dal buio.

«Ha lottato con l’animale tentando di strappare il piccolo dalle fauci dell’alligatore - ha spiegato la polizia parlando del papà del bimbo -, ma senza riuscirci». Secondo altre testimonianze riportate dai giornalisti presenti sul luogo l’animale era lungo circa due metri.

Le autorità continuano a cercare nel lago, anche con l’aiuto di elicotteri, ma per ora non si hanno notizie né del piccolo né dell’animale. «Tutti qui a Disney World siamo devastati da questo tragico incidente - ha dichiarato un portavoce del parco giochi -. I nostri pensieri vanno alla famiglia. Stiamo facendo tutto il possibile per aiutarli e assistere le forze dell’ordine».


© RIPRODUZIONE RISERVATA