Voucher per i viaggi, incentivi per le auto Ecco tutte le novità del Dl Rilancio

Voucher per i viaggi, incentivi per le auto
Ecco tutte le novità del Dl Rilancio

Congedo speciale da sfruttare per un mese in più, fino a fine agosto. E contratti a termine che saranno prorogati «automaticamente» di tutto il tempo in cui le attività sono state sospese causa Covid.

Spuntano diverse novità nel rush in commissione Bilancio alla Camera per chiudere con il primo ok al decreto Rilancio, che da lunedì sarà all’esame dell’Aula: arrivano, come annunciato, l’estensione del superbonus al 110% e gli incentivi per smaltire gli stock di euro6 invendute negli autosaloni. Per avere più risorse per la Cig bisognerà invece aspettare il prossimo decreto, e un nuovo scostamento dagli obiettivi di deficit, e accontentarsi per il momento della possibilità di utilizzare senza interruzioni le 9 settimane aggiuntive finanziate con la maxi-manovra da 55 miliardi.

PIU’ FONDI PER I COMUNI DELLE ZONE ROSSE - Anche gli enti locali con le casse vuote dovranno aspettare per avere aiuti più corposi, ma intanto arrivano 40 milioni per risolvere il pasticcio dei Comuni zona rossa esclusi dai primi fondi ad hoc.

Le risorse andranno sia a quelli che hanno subito limitazioni dopo la prima chiusura di Codogno sia ai Comuni che non hanno fatto in tempo a diventare zone rosse, perché nel frattempo è scattato il lockdown in tutta Italia. Altri 20 milioni andranno a puntellare le amministrazioni in dissesto, compresi i Comuni sciolti per mafia.

CONGEDI FINO A FINE AGOSTO, CENTRI ESTIVI 0-16 ANNI - Arriva qualche aiuto in più anche per le famiglie con i figli a casa oramai da mesi, che si aggiungono al bonus da 200 euro per i corsi di musica degli under 16 sospesi per l’emergenza e il rimborso degli affitti degli studenti universitari in difficoltà economiche. Chi ha figli piccoli, fino a 12 anni, potrà utilizzare fino al 31 agosto, un mese in più, i 30 giorni di congedo speciale retribuito al 50%. Non solo, i Comuni dovranno usare i 150 milioni aggiuntivi stanziati con il decreto per pensare a centri estivi anche per i più piccoli, fino a 3 anni, e per i più grandi, visto che la fascia di età è stata estesa da 3-14 anni a 0-16 anni. Per le scuole paritarie ci saranno 150 milioni in più, per far fronte al calo delle rette. Altra novità l’inclusione dei servizi sociali e dell’assistenza socio-sanitaria tra i servizi pubblici essenziali, per evitare interruzioni dei servizi per le categorie più deboli, come i disabili, come accaduto durante l’emergenza.

CIG SENZA INTERRUZIONI, PROROGA CONTRATTI - Spazio anche ad altri interventi per le imprese e i lavoratori: le 4 settimane di Cig Covid che si potevano usare solo tra settembre e ottobre si potranno anticipare e utilizzare senza interruzioni, mentre apprendisti e lavoratori a termine si vedranno allungare i contratti di tanti giorni quanti lo stop per il lockdown. Mentre arriva, con l’ok a una proposta di Fdi firmata da Giorgia Meloni, l’adeguamento delle pensioni di invalidità per gli invalidi totali, portandole da 285 ad almeno 516 euro.

3.500 EURO PER LE EURO6, FINO A 10000 PER ELETTRICHE -Primi aiuti anche per l’auto, con gli incentivi estesi anche agli euro6 a benzina o diesel, a patto che le emissioni si fermino al massimo a 110 grammi di Co2 a chilometro. Lo Stato concede un bonus da 1.500 euro a fronte di uno sconto del venditore di altri 2mila euro. Il bonus si dimezza senza rottamazione di mezzi vecchi almeno di 10 anni. Per ibride ed elettriche il nuovo incentivo - che vale da agosto a dicembre - si cumula al vecchio ecobonus arrivando a 10mila euro per le elettriche (con emissioni fino a massimo 20 g/km) e a 6500 per le ibride (tetto a 60 g/km di emissioni). Tagliato del 60% i costi del passaggio di proprietà.

SUPERBONUS SECONDE CASE E SPOGLIATOI SPORTIVI: Si estende, infine, la platea del superbonus al 110% per le ristrutturazioni green e antisismiche, che si potrà applicare anche ai lavori sulle seconde case - escluse ville e castelli ma incluse le villette a schiera. Rivisti al ribasso, però, i massimali dei vari interventi. Associazioni sportive e società dilettantistiche potranno usufruire dell’incentivo per ristrutturare gli immobili o i locali adibiti a spogliatoi.

I voucher per viaggi e vacanze cancellati a causa del Coronavirus fino al 30 settembre saranno validi per 18 mesi, terminati i quali, se non saranno stati utilizzati per altre prenotazioni, daranno diritto al rimborso.

Lo stesso vale per i biglietti dei concerti, se non saranno riprogrammati entro un anno e mezzo dalla cancellazione Lo prevedono emendamenti al decreto Rilancio riformulati e approvati dalla commissione Bilancio della Camera. Le norme valgono anche per i voucher viaggi già emessi. I nuovi non avranno bisogno di accettazione da parte del destinatario e potranno essere utilizzati anche dopo la scadenza, a patto che la prenotazione - anche presso un altro operatore dello stesso gruppo - avvenga nei termini dei 18 mesi. I rimborsi sono estesi anche a chi ha interrotto, o salterà, l’anno di studio all’estero.

A Montecitorio, comunque, sono state approvate alcune correzioni di peso, come gli incentivi alla rottamazione auto anche per chi compra euro 6 o l’estensione del superbonus sulle ristrutturazioni green anche alle seconde case, accanto a una serie di micro-norme, come accade tradizionalmente con ogni manovra. Ecco che arrivano 2 milioni a Padova per la candidatura della Cappella degli Scrovegni di Giotto a patrimonio Unesco, mentre un altro milione andrà alla valorizzazione del patrimonio immateriale già tutelato, dalla dieta mediterranea all’opera dei pupi siciliani e 10 milioni serviranno per il ’Centro per l’innovazione e il trasferimento tecnologico nel campo delle scienze della vita, con sede in Lombardia.

Ci sono poi, decine di interventi per settore, dalla pesca al benessere animale al vino fino a settori artigianali, come la ceramica, particolarmente colpiti dalla crisi. Per negozi e attività nelle aree turistiche poi, arriverà uno specifico codice Ateco, utile anche a indirizzare meglio futuri aiuti che potrebbero arrivare, per il turismo, già con la prossima ’manovrinà annunciata per metà luglio. E poi proroghe di concessioni per aeroporti, ambulanti (che avranno anche l’esenzione per 2 mesi della Tosap) e soluzione per i pertinenziali delle spiagge, con proroga della sanatoria sul vecchio contenzioso e nuovo calcolo dei canoni, che comunque passeranno per tutti dal 2021 a minimo 2.500 euro l’anno. Sempre per promuovere il turismo, accanto al bonus vacanze, ci sarà anche un mese di treni e musei gratis per gli studenti universitari. Novità anche per i viaggi saltati a causa dell’epidemia: chi ha avuto un voucher lo potrà spendere per un anno e mezzo e se alla fine non lo avrà utilizzato avrà diritto al rimborso in denaro. E lo stesso vale per i concerti «di musica leggera» che non saranno riprogrammati entro 18 mesi dalla data originaria dell’evento. Per aiutare i consumatori arrivano anche più poteri all’Antitrust per fermare i servizi di telefonia attivati senza consenso degli utenti.

Si proseguirà poi fino a fine anno con la «rivoluzione» dello smart working nella P.a., come spiega il ministro Fabiana Dadone annunciando anche un tavolo di monitoraggio sul lavoro agile: fino al 31 dicembre per le attività eseguibili da remoto lo smart working rimarrà al 50% per salire anche al 60% dopo che sarà introdotto, con l’anno nuovo, il «Piano organizzativo del lavoro agile». Per evitare assembramenti sui mezzi pubblici si potranno utilizzare sia i taxi sia i servizi di noleggio con conducente (per i quali sono previsti anche bonus viaggio per i disabili), mentre le aziende del Tpl potranno usare i fondi aggiuntivi anche per comprare bici elettriche e integrare il servizio con i bike sharing.

Non trova soluzione, invece, l’equiparazione degli stipendi dei vigili del fuoco alle altre forze dell’ordine: per votare l’emendamento che sbloccava i fondi necessari, infatti, serviva la firma di tutti i gruppi ma «la Lega si è tirata indietro, ritirando la propria firma» dice il viceministro all’Economia Laura Castelli assicurando che «inseriremo questa norma nel prossimo provvedimento» utile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA