Borgo San Leonardo, Ztl notturna Dopo un anno è rimasta nel cassetto

Borgo San Leonardo, Ztl notturna
Dopo un anno è rimasta nel cassetto

Ma la notte no. La Ztl di Borgo San Leonardo è rimasta nel cassetto di Palazzo Frizzoni. Poco più di un anno fa aveva acceso lo scontro nella maggioranza di centrodestra, che aveva poi trovato la quadra con la versione by night, dalle 21 alle 6.

«Provvedimento che non è mai partito», conferma l’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni. Una sorpresa anche per lui. «Pensavo che la Ztl fosse stata attivata e invece non è così». A luglio 2013 in Consiglio comunale la sua istituzione era stata approvata con il Piano urbano del traffico. «Confermo che nel Put, la Ztl notturna c’è», chiosa Zenoni.

Ma dopo il via libera al documento da parte del Consiglio se ne sono perse le tracce. Doveva esserci la sperimentazione da gennaio. Ma tutto è rimasto uguale in via San Bernardino, compresi i furbetti che durante il giorno superano il varco elettronico anche negli orari in cui il transito non sarebbe consentito. «Le telecamere ci sono e sono accese. Monitorano i passaggi dei mezzi, ma non danno le multe», spiega Zenoni.

«Varco di prossima attivazione» recita il display luminoso, piazzato poco dopo l’istituto Palazzolo, all’altezza dell’incrocio con via Greppi. Peccato che la «prossima attivazione» prevista da gennaio non sia mai partita.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 6 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA