Brebemi, concessione a 25,5 anni e contributo pubblico di 320 milioni

Brebemi, concessione a 25,5 anni
e contributo pubblico di 320 milioni

Via libera del Cipe alla ridefinizione del Piano economico finanziario dell’autostrada.

Il Cipe (Comitato interministeriale programmazione economica) ha rivisto il Piano economico finanziario della Brebemi prevedendo un contributo pubblico complessivo di 320 milioni di euro di cui 260 in rate da 20 milioni annui dallo Stato e 60 in tre rate da 20 milioni annui dalla Regione Lombardia. Sono previsti altresì la proroga della concessione di 6 anni (da 19,5 a 25,5 anni); il reinserimento del valore di subentro a fine concessione (pari a 1.205 milioni) e l’entrata in esercizio al 31 gennaio 2017 dell’interconnessione con l’A4 a Brescia, per la quale è stata riconosciuta la necessita’ di effettuare rapidamente l’approvazione del progetto da parte del Cipe a seguito della Conferenza di servizi da convocarsi indicativamente a settembre.

Nella stessa seduta, il Cipe ha confermato la copertura dei costi per la linea ferroviaria Arcisate-Stabio, approvato l’aggiornamento del Piano economico finanziario della Serravalle e il Contratto di Programma tra ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Anas, che prevede la realizzazione di importanti infrastrutture per il nostro territorio: la Tremezzina, il collegamento Vigevano - Malpensa, la Variante di Tirano, la Bretella di Gallarate, la Variante alla SS342 di Solbiate - Olgiate e la Variante di Casalpusterlengo sulla SS9 Emilia. «Grazie al lavoro del presidente Roberto Maroni e dell’assessore all’Economia Massimo Garavaglia abbiamo ottenuto un risultato importantissimo. Possiamo procedere più serenamente verso il completamento delle opere che stiamo realizzando per rendere ancora più accessibile la nostra regione» il commento dell’assessore alle Infrastrutture, il bergamasco Alessandro Sorte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA