Martedì 22 Luglio 2014

Brebemi e Alta velocità: c’è la firma

Presto il pagamento per gli espropri

Un’immagine della Brebemi che sarà inaugurata mercoledì 23 luglio
(Foto by Luca Cesni)

«Con la firma di oggi si danno finalmente certezze al mondo agricolo interessato dalle procedure di esproprio delle aree chiuse tra le due grandi infrastrutture che percorrono in parallelo la pianura: l’autostrada Brebemi e la linea ferroviaria Alta Velocità. Questo atto è indispensabile per giungere al pagamento delle indennità».

Lo ha sottolineato l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia Alberto Cavalli, commentando la firma dell’accordo, nella mattinata di martedì 22 luglio, a Palazzo Lombardia, con il quale Brebemi e Rfi (Rete ferroviaria italiana) hanno definito le procedure per l’acquisizione e relativi pagamenti delle aree interposte tra Brebemi e Tav. All’incontro era presente anche il presidente di Cal (Concessioni autostradali lombarde) Paolo Besozzi.

IL CONTRIBUTO DI REGIONE - «Regione Lombardia - ha sottolineato l’assessore -, che ha collaborato nella definizione delle intese, ha anche sollecitato, affinché la firma dell’accordo avvenisse entro la data d’inaugurazione della Brebemi e dall’arco Teem».

CONTINUEREMO A VIGILARE - «La Regione - ha concluso Cavalli - continuerà a coltivare un positivo rapporto tra Brebemi e Rfi e inoltre vigilerà, affinché, con i trasferimenti delle aree, coincida la tempestiva liquidazione dei corrispettivi economici».

PRESIDENTE BREBEMI - «Sono molto felice per la firma di questo accordo - ha commentato Francesco Bettoni, presidente di Brebemi - e voglio sottolineare l’apprezzamento di Brebemi per il ruolo svolto da Regione Lombardia». «Finalmente potremo eseguire i pagamenti nei confronti delle piccole e medie imprese agricole - ha aggiunto -, dando un segnale positivo per rapporti sempre più ottimali tra Brebemi e il territorio».

RFI - «L’accordo di oggi - ha commentato Daniela Lezzi, responsabile Rfi degli investimenti AV/AC - attuativo dei protocolli di intesa sottoscritti con Regione Lombardia, Confagricoltura e Coldiretti, regolamenta i rapporti tra Rfi e la Società di Progetto Brebemi, concessionario per la nuova autostrada Brescia-Bergamo-Milano, e dà attuazione alla prescrizione del Cipe, tesa a evitare la presenza di “terre di nessuno” fra l’autostrada Brebemi e la nuova linea AV/AC Treviglio-Brescia».

© riproduzione riservata