Brebemi e Teem, sconto prorogato
Ma Legambiente è sempre all’attacco

Sulle autostrade Brebemi-A35 e Teem-A58 si potrà viaggiare con lo sconto del 15% fino alla fine dell’anno. Verrà infatti prorogata, per pendolari e non, la riduzione sul pedaggio.

Brebemi e Teem, sconto prorogato Ma Legambiente è sempre all’attacco

La notizia non è ancora ufficiale ma i consigli di amministrazione delle rispettive società concessionarie, Brebemi Spa e Te Spa, si sono già espressi favorevolmente sulla proroga dello sconto che sarebbe dovuto scadere il 16 maggio, giorno dell’inaugurazione della Teem (di cui adesso è aperto solo un piccolo tratto).

Questa proroga desta un po’ di sorpresa. Innanzitutto perché, dai dati emersi, questa riduzione non sta dando grandi risultati. Come ormai noto, ne possono godere i pendolari titolari di un abbonamento Telepass Family che entrano ed escono sempre dagli stessi caselli per recarsi al lavoro. Oppure i non pendolari titolari di altri tipi di abbonamento purché percorrano l’intero tracciato compreso fra le barriere delle due autostrade.

Solamente una percentuale degli utenti compresa fra il 15 e il 20% ha approfittato di questi sconti. Questo dato, dal presidente della Brebemi Spa Francesco Bettoni è stato giudicato in modo positivo: «Significa - ha detto - che i nostri utenti scelgono la Brebemi per il tempo che fa risparmiare, al di là del suo pedaggio», che da più parti è ritenuto alto.

Certo è che la Brebemi-A35 continua a essere nel mirino di Legambiente che domenica sera, attraverso il suo responsabile grandi infrastrutture Dario Balotta, l’ha criticata pesantemente davanti alle telecamere della trasmissione Report. Per i pedaggi alti e per il contributo di 300 milioni di euro chiesto allo Stato. Contributo sul quale si aspetta una risposta da Roma che è difficile prevedere quando arriverà. Soprattutto dopo le dimissioni dell’ex ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi e della sua sostituzione con Graziano Delrio

© RIPRODUZIONE RISERVATA