Sabato 14 Dicembre 2013

Brebemi, rubano gasolio dal cantiere

Denunciati 4 romeni a Barbata

Erano in sette e quando la pattuglia dei carabinieri li ha illuminati con il faro in dotazione, hanno cercato di scappare, abbandonando a terra taniche e tubi. Quattro di loro sono stati bloccati, tre sono invece riusciti a far perdere le proprie tracce nei campi circostanti.

Il sospetto dei carabinieri è che il gruppetto di immigrati, tutti romeni (si presume anche i tre scappati) si trovasse in zona per mettere a segno dei furti di gasolio dai mezzi posteggiati nel vicino cantiere della costruenda autostrada Brebemi.

La zona è infatti quella di Barbata, non distante dal futuro tracciato della direttissima Milano-Brescia, i cui mezzi di cantiere sono da tempo oggetto di furti di carburante anche consistenti. Il blitz dei carabinieri della stazione di Romano è scattato attorno alle 3,30 della notte tra giovedì e ieri: i militari erano impegnati nella normale attività di perlustrazione notturna del territorio.

Giunti nella vasta zona industriale situata tra l’ex statale Padana superiore e l’abitato di Barbata, hanno notato due autovetture con attorno sette persone. Per la precisione, posteggiate in una delle strade dell’area artigianale c’erano un’Opel Astra station wagon con targa bulgara e un’Alfa Romeo 156 con targa romena. Alla vista dei carabinieri le sette persone che gravitavano attorno alle due vetture si sono date alla fuga.

Quattro sono stati bloccati dai militari, che hanno cercato di capire cosa stesse accadendo. Trovando così, attorno alle vetture, una tanica di plastica da 25 litri contenente appunto 25 litri di gasolio e altre 9 analoghe taniche vuote, ma sporche di carburante, probabilmente appena riversato da qualche parte.

© riproduzione riservata