Martedì 23 Dicembre 2008

Bruni: non scarico nessuno ma prima verrà il programma

Ascolta le dichiarazioni del sindaco Roberto BruniAstino e il nuovo Gleno, il sottopasso della stazione ferroviaria e la definizione dell’area attualmente occupata dagli Ospedali Riuniti, gli accordi di programma per la nuova sede dell’Accademia di Finanza e della Provincia, a Porta Sud, l’avvio del progetto comunale di bike-sharing.  E’ il bilancio del sindaco Roberto Bruni al termine del 2008, ultimo anno del mandato amministrativo. E per la prossima campagna elettorale? "Farò una proposta programmatica alla città e a tutte le forze politiche: chi vorrà sostenermi sarà ben accetto, altrimenti nessun problema, andrò avanti da solo. Io non scarico nessuno, ma questa volta viene prima il programma poi la coalizione politica". Bruni non ha risparmiato una stoccata a chi, poco dopo l’elezione, aveva detto che la sua giunta sarebbe durata poco: «Sono ancora qui - ha detto - a tagliare il quinto panettone». E ha continuato: «A dispetto di quello che qualcuno dice, la coalizione è comunque unita: non è mai mancato il numero legale, non è mai stata bocciata una proposta del sindaco o della giunta. Il centrodestra invece spesso è andato in ordine sparso, anche su questioni importanti come Porta Sud e largo Barozzi».Tracciando un bilancio delle cose fatte, il sindaco ha tenuto prima di tutto a sottolineare come durante il mandato sia stato mantenuto alto il livello dei servizi, soprattutto di quelli sociali. Fra le opere pubbliche completate ha ricordato i parchi (Lochis, Ospedale nuovo, Leopardi...), i cantieri per gli scavi archeologici (palazzo del Podestà e della Ragione), il teatro Sociale, che verrà completato a marzo, l’apertura dello spazio giovani al Polaresco, l’Urban Center alle Autolinee.Sul fronte dell’urbanistica Bruni ha ricordato la prossima adozione del Piano di governo del territorio, sottolineando che dimostrerà come la sua non sia stata una giunta cementificatrice. Fra gli accordi di di programma - oltre a largo Barozzi e Porta Sud, ha voluto ricordare quello per la nuova sede della Guardia di finanza.Nei prossimi mesi, ha detto infine, si completerà il discorso di Astino, mentre per il Nuovo Gleno ha ricordato come pubblico e privato, insieme, abbiano contribuito a gettare le basi per una struttura adeguata alle attuali esigenze. Su tutti i progetti gravano però, ha tenuto a sottolineare, i sacrifici imposti dalla Finanziaria.Ascolta le dichiarazioni del sindaco Roberto BruniCandidature: An stoppa Forza ItaliaLega, ecco i candidati alla Provincia(23/12/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata