Lunedì 02 Giugno 2014

Caduto in bici a Sarnico: ancora grave

I familiari sono in cerca di testimoni

Un tratto di via Predore a Sarnico

Permangono gravi le condizioni di C.M., il 51 enne ciclista di Entratico caduto nella mattinata di mercoledì scorso a Sarnico sulla strada provinciale 469 «Sebina-occidentale», nelle vicinanze del Lido Nettuno.

L’uomo è tuttora ricoverato in rianimazione all’ospedale «Giovanni XXIII» a seguito dei gravi trami alla testa conseguenti alla caduta sull’asfalto in prossimità di un cordolo di un marciapiede. Nel frattempo i familiari si sono rivolti al giornale per cercare testimoni in grado di ricostruire quanto accaduto sul lago al loro familiare.

«Se un testimone potesse aiutarci per capire quando è accaduto - spiega il fratello del ciclista - ci farebbe piacere. Ancora oggi infatti, non abbiamo certezza di quanto capitato».

Il contatto è possibile attraverso il nostro giornale. Il ciclista si trovava a Sarnico per concedersi una mattinata sul lago in una giornata primaverile. Improvvisamente però, attorno alle 11,15 mentre transitava in via Predore in direzione Sarnico e in leggera curva, è caduto, riportando gravi conseguenze. Per la polizia locale è escluso il coinvolgimento di altri mezzi.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 2 giugno

© riproduzione riservata