Calderoli: bonus bebè ai soli italiani Bocciato, ma i grillini lo appoggiano

Calderoli: bonus bebè ai soli italiani
Bocciato, ma i grillini lo appoggiano

Calderoli fa ancora parlare di sè. Una coda polemica è stata sollevata dal Pd sull’emendamento presentato dal leghista bergamasco che voleva limitare il bonus bebè ai soli cittadini italiani (o di paesi Ue) escludendo quindi i cittadini stranieri. Con il Movimento Cinque Stelle che ha votato insieme alla Lega.

L’emendamento è stato respinto dall’Aula ma diversi senatori del Pd hanno stigmatizzato il voto a favore, oltre che della Lega anche del Movimento Cinque Stelle. Oltre a Roberto Calderoli, ha difeso la proposta anche Lucio Malan, riferendo che l’emendamento è stato votato anche da Forza Italia.

«Il M5s getta ancora una volta la maschera e vota con la Lega l’emendamento razzista alla risoluzione sul Def, firmato da Calderoli, finalizzato a negare il bonus bebè alle mamme extracomunitarie. L’aula del Senato grazie ai voti del Pd ha respinto questa proposta barbara, ma intanto i senatori pentastellati non hanno perso l’occasione per svelare da che parte stanno e cioè con la peggiore destra razzista e xenofoba» ha detto la senatrice Pina Maturani, vicepresidente del gruppo del Pd.

«Siamo ormai abituati al razzismo dilagante professato dai leghisti ma che anche i senatori del Movimento 5 Stelle si prestassero a queste provocazioni ci lascia francamente senza parole. Chissà se gli elettori che hanno votato per Grillo e che speravano in un vero cambiamento sanno che i loro rappresentanti in Parlamento votano insieme alla Lega. L’aula ha respinto questa proposta ma i senatori del Movimento 5 Stelle ancora una volta hanno perso un’occasione» ha commentato ancora la senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA