Cammina sul marciapiede, travolta Una Kawasaki «impazzita» in città

Cammina sul marciapiede, travolta
Una Kawasaki «impazzita» in città

«Stavo camminando tranquillamente lungo il marciapiede per raggiungere la mia auto posteggiata, quando mi ha centrato alle spalle una moto, che mi ha travolto all’improvviso, scaraventandomi in avanti: mi sono sentita sbalzare di colpo, quasi come volassi».

È il drammatico racconto di Roberta Federici, 44 anni, residente al Villaggio degli Sposi con il marito e i tre figli, e vittima di un incidente avvenuto ieri, attorno alle 13, in via Alberto Riva di Villasanta, non lontano dalle piscine dell’Italcementi.

Ora la donna è ricoverata all’ospedale Papa Giovanni XXIII con fratture alla gamba sinistra e alla spalla destra e un trauma facciale: dovrà essere sottoposta a un intervento chirurgico alla gamba. La prognosi è di oltre un mese. Per fortuna non ha riportato lesioni interne, benché l’impatto della moto - una Kawasaki Ninja di grossa cilindrata, guidata da A. R., 42 anni, di Verdello - sia stato particolarmente violento.

Un testimone dell’accaduto ha raccontato che il motociclista, giunto dalla galleria Conca d’oro, pochi metri prima del punto in cui stava camminando Roberta Federici e nei pressi di una curva verso sinistra, ha perso il controllo della moto, carambolata proprio in direzione della quarantaquattrenne, colpita dal bolide alle spalle (camminava nella sua stessa direzione).


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola sabato 31 ottobre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA