Domenica 15 Ottobre 2006

Carabinieri in servizio antidroga 4 arresti tra Brignano e Valbrembo

Quattro giovani di origine marocchina sono stati arrestati in questi giorni dai carabinieri in due diverse operazioni a Brignano e a Valbrembo. A Brignano sono entrati in azione i carabinieri di Treviglio, nella nottata del 13 ottobre 2006, poco dopo le 2 e hanno arrestato tre giovani che avevano in auto cocaina e altri stupefacenti. A Valbrembo l’operazione è invece avvenuta ad opera dei carabinieri di Villa D’Almè, il 15 ottobre alle 2.30 di notte, vicino a un locale notturno. In manette un giovane nella cui auto si trovavano 6 dosi di cocaina.Gli arresti di Brignano sono avvenuti durante un normale servizio di pattuglia. I tre marocchini, di 26, 28 e 29 anni, tutti celibi, pregiudicati ed in regola con il permesso di soggiorno.erano a bordo di un’auto fermata dalla pattuglia dei militari. Scattata la perquisizione dell’auto e delle persone i carabinieri hanno trovato in un vano di una portiera dell’automobile della cocaina cristallizzata, delle dimensioni di una pallina da golf, del peso complessivo di grammi 50. Nel bagagliaio, poi, sono state rinvenute altre sostanze, ancora da analizzare, del peso complessivo di grammi 93. I tre sono stati dichiarati in arresto.L’operazione di Valbrembo è stata condotta dai carabinieri della Stazione di Villa d’Almè, in azione per un servizio mirato antidroga nei pressi di un locale notturno di Valbrembo dove in varie circostanze si era sospettato venisse spacciata della droga ai giovani avventori. Dopo alcune ore di osservazione, i carabinieri hanno visto giungere una Renault Clio con all’interno dei cittadini extracomunitari. Trascorso un po’ di tempo, avendo notato i tre extracomunitari particolarmente affaccendati all’interno della vettura, i militari hanno deciso di intervenire. Sull’auto, i tre uomini, tutti regolari, erano intenti a consumare dello stupefacente. Dalla successiva perquisizione, a bordo dell’auto sono state rinvenute sei dosi di cocaina del peso complessivo di gr. 5 appartenenti al proprietario dell’auto il quale è stato dichiarato in arresto e la vettura sottoposta a sequestro.(15/10/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata