Carburanti, la solita storia I prezzi tornano a salire

Carburanti, la solita storia
I prezzi tornano a salire

Proseguono i rincari di benzina e diesel sulla rete carburanti nazionale. Mentre i mercati internazionali dei prodotti non sembrano invertire il trend in salita inaugurato con la fine della scorsa settimana.

Tocca dunque a Ip, che torna a muovere al rialzo sui prezzi raccomandati di «verde» (+ 1 cent euro/litro) e diesel (+ 0,5) accompagnata da Tamoil che, a sua volta, aumenta entrambi i prodotti di 1 cent. Prezzi praticati sul territorio, naturalmente, tutti in ascesa no-logo comprese. In base al monitoraggio in un campione di impianti che rappresenta la situazione nazionale per il nuovo servizio di checkupprezzinews.it , il prezzo medio praticato in modalità «servito» della benzina va dall’ 1,681 cent euro/litro di Eni all’ 1,710 di Shell (no – logo 1,532). Il diesel passa dall’1,567 di Eni all’1, 588 di Shell (no – logo 1,411). Per il Gpl infine si oscilla tra lo 0,605 di Eni e TotalErg e 0,616 di Shell (no -logo 0,576).

Punte massime sul «servito» (no – logo escluse) osservate per tutti e tre i prodotti nel Sud Italia che vanno dall’1,793 euro/litro per la benzina all’1,653 per il diesel allo 0,647 per il Gpl. Punte minime (no-logo escluse) osservate tutte al Nord del Paese che vanno dall’1,597 per la benzina all’1,501 del diesel fino al 0,556 per il Gpl.


© RIPRODUZIONE RISERVATA