Caritas, riparte il servizio civile Ecco come si svolgerà

Caritas, riparte il servizio civile
Ecco come si svolgerà

Riparte il servizio civile con la Caritas di Bergamo. L’Ufficio nazionale per il Servizio Civile ha infatti sciolto le riserve e ha comunicato alcune delle scadenze riguardo i bandi e quindi, anche quest’anno sarà possibile, per diversi giovani bergamaschi fare il servizio civile con la Caritas Bergamasca.

Dal 2005 il servizio civile nazionale si svolge su base esclusivamente volontaria e garantisce ai giovani un anno di grande valore formativo ed educativo, in cui è possibile valorizzare le proprie risorse, mettere a disposizione le proprie capacità, crescere professionalmente ed umanamente al fianco degli operatori a servizio della comunità. Concretamente si tratta di dodici mesi di servizio, durante i quali i volontari ricevono un contributo mensile pari a 433 euro, hanno un’adeguata copertura assicurativa e possono godere (per un accordo tra la Caritas Diocesana Bergamasca e l’Università di Bergamo) di crediti formativi e tirocini universitari.

Il servizio civile è una possibilità aperta a tutti i ragazzi italiani e stranieri, di età compresa fra i 18 e i 29 anni. Per aderire al Servizio Civile Nazionale bisogna rispondere ai bandi periodici dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, presentando domanda presso l’ufficio Pace della Caritas di Bergamo. Possono presentare domanda anche i ragazzi che hanno assolto l’obbligo di leva, facendo il servizio militare o quello civile, purché in possesso dei requisiti richiesti nei relativi bandi.

Gli elementi che caratterizzano la proposta Caritas, come già l’obiezione di coscienza e l’anno di volontariato sociale, sono il servizio e la formazione. Il servizio a Bergamo è svolto presso enti e associazioni dell’universo ecclesiale nell’ambito di cinque aree: minori (23 volontari), anziani (9 volontari), disabili (5 volontari), disagio adulto (10 volontari) e, all’interno di un progetto condiviso con le altre Caritas Lombarde, AIDS (1 volontario); è cura della Caritas diocesana che i volontari siano adeguatamente seguiti dai responsabili dei servizi presso cui operano.

La formazione si sviluppa su più livelli: i corsi residenziali ad inizio, metà e fine servizio in cui i volontari si possono confrontare, gli incontri con gli esperti sui temi relativi al servizio, gli incontri con alcune realtà comunità per approfondire i temi della fede, della solidarietà, della pace. Quest’anno inoltre la Caritas Diocesana Bergamasca da la possibilità a 9 giovani di partecipare come volontari del Servizio Civile Nazionale all’Expo di Milano, grazie al Bando Straordinario indetto dall’Ufficio Nazionale.

In questo caso il servizio verrà effettuato nei Cluster Tematici nei sei mesi di durata di Expo mentre nei sei mesi successivi i volontari partecipanti, rientreranno in nove sedi di appartenenza per poter creare occasioni di riflessione rispetto alle tematiche che Expo gli ha dato di approfondire.

Per tutte le informazioni riguardanti il servizio civile in Caritas, 035/4598407 - 035/4598400; [email protected].


© RIPRODUZIONE RISERVATA