Giovedì 08 Maggio 2014

«Caro Consorzio di bonifica, per pagare

la tassa devo spendere il 13,5% in più»

La sede del Consorzio di bonifica

Toni gentili, messaggio chiaro: oltre il danno (di un contributo da pagare, che le scatole un po’ le fa sempre girare...), anche la beffa delle spese. Tutto in una lettera che un contribuente ha inviato al Consorzio di bonifica, e anche alla nostra redazione.

«Gentili signori

Ho ricevuto con piacere l’avviso di pagamento riguardante il mio contributo al vostro Consorzio di Bonifica. Il mio contributo dovrà essere di 17,00€, Ma, alla fine andrò a pagare 19,30€. Perché?».

«Perché in primis vi siete arrogati il diritto di addebitarmi 1,00€ per spese di stampa: se volete vi stampo i fogli io a minor costo.

In secundis perché sono obbligato a pagare il contributo solo con il bollettino postale, dove molto incostituzionalmente mi fanno pagare 1,30€ fissi».

«In pratica oltre al danno di un contributo ad un ente per me inutile, c’è la beffa di pagare il 13,52% di commissioni. Neanche la peggior banca fa pagare questo tipo di spese. È’ vero il mio importo è piccolo, ma moltiplicato per tutti i cittadini contribuenti, alla fine le cifre diventano più grandi. Povera Italia!».

© riproduzione riservata