Carrozziere abusivo, blitz a Campagnola Aveva una pistola col colpo in canna

Carrozziere abusivo, blitz a Campagnola
Aveva una pistola col colpo in canna

Passi, si fa per dire, l’aver aperto una carrozzeria abusiva. Ma il «titolare» aveva anche una pistola pronta all’uso, col colpo in canna.

A insospettire diversi residenti della zona, tanto da spingerli a rivolgersi alla polizia locale, è stato il continuo viavai di automobili all’interno di uno stabile dell’area industriale in disuso di via Ungaretti, a Campagnola.

All’interno della struttura un cinquantenne italiano aveva di fatto attrezzato una carrozzeria senza alcuna autorizzazione. Gli agenti hanno anche trovato una pistola Beretta calibro 6,35 e ben 38 proiettili dello stesso calibro.

Un carrozziere al lavoro

Un carrozziere al lavoro

Evidentemente il cinquantenne era pronto a difendersi utilizzando l’arma. Il blitz è scattato venerdì: in azione gli uomini del nucleo di polizia giudiziaria che hanno trovato l’uomo intento a eseguire lavori di carrozzeria. Ovviamente l’attività si svolgeva in nero: molti automobilisti forse si erano affidati al cinquantenne - che è stato arrestato - attirati da prezzi inferiori rispetto alle carrozzerie autorizzate.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 13 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA