Mercoledì 16 Maggio 2007

Case, affitti meno cari in città
Presentato il listino Ascom

Affitti meno cari in città, crescono invece leggermente i prezzi in provincia. L’eccessiva offerta degli appartamenti ha prodotto, rispetto all’anno scorso, una diminuzione dei prezzi d’affitto tra il 4,3% e il 6,8%: un risparmio per gli interessati che va dai 30 ai 50 euro mensili. Nonostante tutto però gli affitti in città restano a livelli elevati, con canoni massimi di 700 euro per un bilocale arredato in Città Alta, di 670 nelle zone centralissime di pregio e di 520 nei quartieri centrali residenziali.

Canoni di locazione e redditività dell’affitto sono al di sopra dei rendimenti medi della Lombardia. E’ questo uno dei dati più significativi emersi durante la conferenza stampa di presentazione della 13ª edizione del «Listino dei prezzi degli immobili di Bergamo e provincia». La guida al mercato immobiliare, in edicola da giovedì 17 maggio al prezzo di 18 euro, è curata dall’Ascom con il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia, Comune, Camera di Commercio, Università degli studi e Adiconsum.

Alla stesura del listino hanno partecipato molti degli oltre 260 mediatori della Federazione italiana mediatori agenti d’affari (Fimaa) oltre Ascom e Adiconsum Cisl.

Nessuna novità di rilievo in merito all’andamento del mercato immobiliare che sostanzialmente continua a confermarsi stabile.

(16/05/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata