Domenica 23 Settembre 2007

Cave: esplosioni e polvere, freno dalla Regione

La sesta commissione regionale ha licenziato il Piano cave bergamasco che il 16 ottobre passerà al vaglio del Consiglio del Pirellone. Tra le decisioni non c’è quella auspicata e chiesta a gran voce da cittadini e amministratori di Zandobbio, e cioè il «no» all’ampliamento di due delle sei cave presenti sul territorio comunale. Ma, pur dando il via libera all’ampliamento, la Regione ha previsto una serie di misure per ridurre polveri e rumori. Misure che dovranno essere confermate in Consiglio. I residenti di Zandobbio temono tuttavia il ripetersi degli eventi di vent’anni orsono, quando sulle loro case piovvero pietre e detriti, in seguito alle esplosioni per recuperare il materiale dalle miniere. I tecnici dal canto loro annunciano che i metodi di estrazione sono oggi molto meno invasivi.(23/09/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata