Cerchi parcheggio a Bergamo? I posti liberi real time sui pannelli - Video

Cerchi parcheggio a Bergamo?
I posti liberi real time sui pannelli - Video

Da oggi parcheggiare a Bergamo è più facile: sin dall’ingresso della città, via Autostrada, sarà possibile conoscere in tempo reale il livello di occupazione dei parcheggi in struttura più vicini.

Proprio in via Autostrada nella mattinata del 20 luglio è stato simbolicamente inaugurato il nuovo sistema di infomobilità alla presenza del sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, di Stefano Zenoni, assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo, e del presidente e direttore Generale di Atb, Alessandro Redondi e Gianni Scarfone .

Il nuovo sistema di display intelligenti – prodotti e installati da Aesys Spa, azienda bergamasca che si è aggiudicata la gara indetta da Atb Mobilità, presente per l’occasione con il direttore generale Giuseppe Biava – prevede l’indirizzamento ai principali parcheggi in struttura presenti a Bergamo per un totale di circa 4.000 posti auto.

Il sistema di indirizzamento ai #parcheggi della città di #Bergamo è da questa mattina attivo. Sarà possibile conoscere...

Posted by Comune di Bergamo on Lunedì 20 luglio 2015

I 40 pannelli installati sono stati collocati su 9 principali direttrici di ingresso in città: via Broseta, via G. Carducci, via San Bernardino, via Autostrada, via Don Bosco, viale Papa Giovanni XXIII, via Borgo Palazzo, via F. Corridoni, via N. Sauro. Il sistema software centrale legge le informazioni relative allo stato di occupazione dei parcheggi, che ciascun titolare delle strutture provvede a mantenere aggiornate. Con lo stesso approccio resta aggiornata anche l’App «ATB Mobile», già disponibile su Google Play e su Apple Store .

Ai 40 display dedicati ai parcheggi in struttura sono affiancati 3 ulteriori pannelli a messaggio variabile – dello stesso tipo di quelli da tempo attivi in città che forniscono informazioni utili alla circolazione – , collocati in via Autostrada, viale Papa Giovanni e via Don Bosco, che informano sul livello di occupazione delle strisce blu di Città Alta.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 21 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA