Cherubin allo store nerazzurro - Video «Abbiamo bisogno di tutti, stateci vicini»

Cherubin allo store nerazzurro - Video
«Abbiamo bisogno di tutti, stateci vicini»

Un baluardo della difesa in mezzo ai tifosi atalantini, ai tanti bambini che ancora una volta hanno risposto presente all’appuntamento del mercoledì allo store di OrioCenter dell’Atalanta.

Nicolò Cherubin è stato il protagonista della serata al negozio atalantino: ha parlato del momento della squadra e di quello personale. Dopo gli infortuni e lo sfortunato incidente stradale è pronto per un finale di stagione da protagonista: a Napoli ha visto dalla panchina la brillante prestazione dei suoi.

«Stiamo lavorando fisicamente, stiamo approfittando della pausa per questo, per arrivare pronti alla ripresa -ha affermato il difensore nerazzurro-. Sapevamo che a Napoli sarebbe stato difficile, contro una squadra di campioni: ci siamo comportati bene, poi si è complicato tutto con l’espulsione, ma il punto è importante. Il gol di Pinilla dalla panchina si è visto male, riguardando l’azione sono falli che si possono dare oppure no, dipende dall’arbitro, il bicchiere è sicuramente mezzo pieno. Ovviamente qualsiasi giocatore vorrebbe giocare sempre, questo infortuno un po’ mi ha condizionato: per rendere al massimo devo stare bene fisicamente e adesso sono sulla strada giusta».

Passata la pausa l’Atalanta si troverà di fronte l’ottimo Torino di mister Ventura, reduce dall’appassionante avventura europea: serve un successo nella prima di una serie di partite decisive per la salvezza della squadra di Reja. «Guardiamo solo a noi stessi, dobbiamo approfittare di queste due partite in casa che sono determinanti. La vittoria manca soprattutto mentalmente, ci vorrebbero tre punti conquistati anche solo con la fortuna, che ci sbloccherebbero dal punto di vista mentale. La difesa sta andando meglio, la prima cosa è non prendere gol, poi con la qualità che abbiamo riusciamo a fare qualcosa: è un’annata particolare, dobbiamo fare uno sforzo tutti quanti per mettere gli attaccanti nelle condizioni di segnare. Abbiamo bisogno di tutti e del pubblico che ci stia vicino. Adesso conta un risultato a nostro favore, tre punti che ci farebbero comodo sotto tutti i punti di vista».


© RIPRODUZIONE RISERVATA