Giovedì 03 Aprile 2014

Chi era Carmelo Orifici

La polizia scientifica a Segrate
(Foto by New Press Milano Foto)

Carmelo Orifici, piccolo imprenditore edile di 69 anni, era orignario di Messina e fratello dell’ex sindaco di Segrate Achille. L’uomo è stato ucciso giovedì mattina in un cantiere in via Monviso a Segrate.

A chiamare i soccorritori del 118 è stato il figlio Antonio che, a causa di un ritardo, era arrivato all’appuntamento che aveva con il padre e l’assassino dell’uomo, Domenico Magrì, residente a Bottanuco.

Carmelo Orifici, all'inizio degli anni '90, era stato coinvolto nelle inchieste di «Mani pulite». Anche il fratello Achille, sindaco di Segrate a metà degli anni '70, era stato arrestato e anni dopo completamente scagionato dalla Corte di Cassazione.


I due fratelli erano finiti nella bufera giudiziaria alla fine del 1993 nell'ambito dell' inchiesta su presunte tangenti pagate da imprenditori edili ad ex amministratori comunali di Segrate per concessioni edilizie ed altri provvedimenti urbanistici. Carmelo in qualità di imprenditore e il fratello, in quanto ex assessore all'Edilizia pubblica e alla Viabilità del Comune. L' indagine all'epoca avevano fatto molto scalpore perchè aveva coinvolto decine di amministratori ex amministratori di Segrate e la vicina Pieve Emanuele, imprenditori e funzionari.

© riproduzione riservata