Chiusa la fiera campionaria A fine mese il Salone del mobile

Chiusa la fiera campionaria
A fine mese il Salone del mobile

Appuntamento irrinunciabile per i più, la Campionaria chiude la 37ª edizione confermandosi come grande vetrina per la promozione di imprese, prodotti e servizi del nostro territorio.

Ma non solo. Grazie al 45% degli espositori provenienti da fuori provincia in rappresentanza di 14 regioni italiane, la kermesse multisettoriale di Promoberg porta in Fiera Bergamo una rappresentativa che ben esprime le diverse realtà del nostro Paese.

La «Fiera delle Fiere» dell’ente fieristico orobico - 30 settori merceologici rappresentati, 20mila metri quadrati di superficie occupati, oltre 200 espositori provenienti da 37 provincie italiane, e la novità del ritorno di alcune grandi aziende dell’edilizia - ha consentito al pubblico di confrontarsi con il mondo delle imprese con un ventaglio di opportunità e offerte unico per la Bergamasca.

Ultima giornata della fiera campionaria

Ultima giornata della fiera campionaria
(Foto by Yuri Colleoni)

«La Campionaria ogni anno cerca di portare in fiera la rappresentativa più qualificata e variegata espressa dai vari Settori economici - osserva Stefano Cristini, direttore di Ente Fiera Promoberg -. Un incontro molto popolare, nel senso più bello e nobile del termine, tra le aziende e la gente, che si rinnova da quasi 40 anni. In questo lungo percorso, la Campionaria si è distinta per aver apportato periodicamente delle importanti novità, stando al passo con i tempi e spesso anticipando dei trend del mercato e le esigenze delle persone».

«Con una nuova area dedicata ai bambini (di fatto un’anticipazione di Lilliput, il nostro villaggio educativo dedicato ai più piccoli) abbiamo ulteriormente sostenuto le famiglie. L’area dedicata all’Edilizia è stata un segnale forte e significativo di come il settore abbia tutte le intenzioni di ripartire, per tornare protagonista come merita. Molto significativa anche l’area Sturtup, perché il nostro Paese può tornare grande proprio grazie a idee e progetti fortemente innovativi».

Anche il Bepi alla fiera campionaria

Anche il Bepi alla fiera campionaria
(Foto by Yuri Colleoni)

«Il dato anomalo - prosegue Cristini - deriva dal calo di presenze del pubblico nelle due giornate del sabato, che, unitamente alla mancanza della giornata festiva infrasettimanale, ha abbassato il dato delle affluenze totali. Un calo, crediamo, frutto sia di un cambio di abitudini della gente, sia delle temperature molto anomale per il periodo in corso: con giornate decisamente più primaverili che autunnali, parte del pubblico ha scelto di passare il fine settimana in strutture e luoghi all’aperto. Comunque, il lavoro organizzativo di Promoberg è sempre in movimento. Dopo il restyling espositivo avviato quest’anno, procederemo ad una adeguata armonizzazione degli orari e delle giornate di apertura».

Grande risposta del pubblico per l’iniziativa lanciata dalla Campionaria per sostenere la prossima edizione del Salone del Mobile e del Complemento d’Arredo di Promoberg, in programma dal 14 al 16 e dal 20 al 22 novembre prossimo. In totale sono stati consegnati ai visitatori oltre 20mila biglietti per l’ingresso gratuito al Salone. Dopo l’ingresso gratuito alla Campionaria, un altro gesto molto concreto a supporto delle imprese del settore, e di tutto il territorio in generale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA