Cibo scaduto ed etichette «taroccate» Sequestro in un market di  via Quarenghi

Cibo scaduto ed etichette «taroccate»
Sequestro in un market di via Quarenghi

Bergamo, sequestro di oltre un quintale di alimenti, in particolar modo pesce, non conservati correttamente, e di una cinquantina di confezioni di cibo scaduto o comunque potenzialmente pericoloso per la salute: è questo il risultato di un intervento di grande rilievo svolto da parte degli agenti della Polizia Locale di Bergamo nei giorni scorsi in un supermercato di via Quarenghi.

Il 29 aprile gli agenti del Pronto Intervento della Polizia Locale hanno notato un furgone in sosta negli spazi riservati alle persone disabili e due persone intente a scaricare alimenti surgelati, destinati al supermarket di via Quarenghi 36.

Nel corso dei controlli sul veicolo, gli agenti hanno scoperto che la merce in fase di scarico non era accompagnata da nessun documento di trasporto e quindi optavano per una verifica più approfondita all’interno del negozio. Lì hanno trovato 18 confezioni di alimenti con data di scadenza contraffatta, altre 24 confezioni di prodotti alimentari posti in vendita nonostante fossero scaduti.

È scattato immediatamente il sequestro del cibo e la denuncia penale (articolo 515 del codice penale, frode in commercio) per i prodotti con data di scadenza contraffatta, il sequestro e la relativa sanzione amministrativa per i prodotti posti invece in vendita oltre la data di scadenza.

Avendo rilevato una situazione di rischio igienico, nel pomeriggio di giovedì 30 aprile, gli Agenti del Pronto Intervento, accompagnati dal personale dell’Asl di Bergamo e del Nucleo di Polizia Commerciale, hanno la verifica del negozio, sequestrando oltre 1 quintale di alimenti (in particolar modo pesce), non conservati correttamente e potenzialmente pericolosi per la salute.


© RIPRODUZIONE RISERVATA