Martedì 20 Maggio 2008

Cisl, Cgil e Uil concordi:«Bisogna pensare in grande»

La vera sfida per il futuro della Bergamasca è saper pensare in grande: è questo il messaggio che Cisl, Cgil e Uil hanno lanciato alla Conferenza della «triplice» su sviluppo, occupazione e politiche territoriali. Nella sua relazione introduttiva, il segretario generale della Cisl bergamasca, Gigi Petteni (nella foto), ha sottolineato che serve «una Bergamo grande e più bella, ma per esserlo ci vuole qualità e ci vogliono le novità: non possiamo rigettare ogni ipotesi di sviluppo, vedere uno spettro dietro ad ogni interesse e cercare ansiosamente di conservare tutto. Bergamo può e deve diventare interessante anche per i non bergamaschi».Petteni ha poi lanciato un messagio forte a tutti i 244 sindaci della Bergamasca: «Vogliamo fare di più con loro. Oggi loro sono il raccordo tra politica e politiche, tra le scelte dei legislatori e i cittadini in carne e ossa».Leggi l’approfondimento su L’Eco in edicola il 21 maggio(20/05/2008)

a.ceresoli

© riproduzione riservata