Clusone, nuovi posti letto accreditati Ma la Regione non paga: rette più care
La Rsa Sant’Andrea (Foto by Fronzi)

Clusone, nuovi posti letto accreditati
Ma la Regione non paga: rette più care

La Fondazione Sant’Andrea onlus di Clusone ha inaugurato l’ampliamento della Rsa-Residenza sanitaria assistenziale Sant’Andrea: 17 nuovi posti letto per un nuovo modulo, che già domani sarà operativo a pieno regime.

I nuovi 17 posti letto al secondo piano dell’ex ospedale si aggiungono ai 99 già presenti, per un totale di 116. Per questi 17 posti, pur rispettando i requisiti di Regione Lombardia e quindi accreditati, non vi saranno per ora contributi regionali.

Gli ospiti sistemati in queste stanze dovranno quindi sostenere un canone maggiorato (circa 105 euro giornalieri) rispetto alla media della Rsa. Fantoni ha ricordato che i molteplici servizi offerti dalla Rsa Sant’Andrea sono a favore di tutto il territorio dell’alta Valle Seriana e di Scalve. E su 180 dipendenti, circa 110 sono residenti al di fuori di Clusone.

Il sindaco Paolo Olini, auspicando un aumento del numero di posti letto accreditati dalla Regione Lombardia, ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto in questi anni.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 1° novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA