Comuni e lotta alle slot  Dal Pirellone ecco 3 milioni

Comuni e lotta alle slot
Dal Pirellone ecco 3 milioni

Sono disponibili per finanziare progetti di prevenzione e contrasto del gioco d’azzardo patologico

«Un segnale forte e chiaro dell’impegno di Regione Lombardia per combattere questa piaga sociale, proprio mentre da Roma il Governo sta lavorando a un decreto che, di fatto, mira ad annullare gli effetti dei nostri sforzi, privilegiando ancora una volta i facili incassi sulla pelle della gente. Un esempio concreto? Renzi eliminerà la distanza dei 500 metri per l’installazione di una macchinetta mangiasoldi da luoghi sensibili come chiese, ospedali o scuole» rileva l’assessore regionale al Territorio Viviana Beccalossi.

Da venerdì 20 marzo è disponibile sul Burl, il Bollettino ufficiale della Regione Lombardia, la modulistica per partecipare al Bando dedicato a Comuni, Unioni di Comuni e Comunità Montane, che, assieme al mondo associazionistico, possono presentare progetti No-slot. «Gli Enti locali possono farci pervenire i propri progetti dal 2 aprile al 14 maggio, concentrandosi su una serie di attività utili per prevenire la ludopatia: dalle azioni di controllo e vigilanza alla prevenzione nelle scuole, dalla mappatura del fenomeno sul proprio territorio alla formazione del personale».

Il Bando è finanziato interamente dal Bilancio regionale, con 3 milioni di euro in due anni. Il contributo regionale è previsto per un importo massimo di 50.000 euro e non potrà essere superiore all’80 %del costo complessivo del progetto, che deve essere quindi cofinanziato dal proponente per almeno il 20%. «Questa iniziativa - conclude l’assessore Beccalossi - nasce per dare ascolto alle esigenze del territorio. Moltissimi Comuni, infatti, hanno risposto nei mesi scorsi alla nostra richiesta di ricevere idee e manifestazioni di interesse, che ci ha consentito di raccogliere ben 107 proposte da tutte le province lombarde, utili per scrivere il Bando che oggi presentiamo e che vuole contribuire a dar vita a tante piccole grandi iniziative in tutta la Lombarda».

Le 107 manifestazioni di interesse sono arrivate dalle province di Milano (34), Bergamo (13), Brescia (13), Como (6), Cremona (4), Lecco (1), Lodi (2), Mantova (5), Monza Brianza (9), Pavia (11), Sondrio (3) e Varese (6). La modulistica è scaricabile dal sito no slot della Regione dove saranno presenti tutte le informazioni per inoltrare i progetti a partire dal 2 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA