Venerdì 21 Luglio 2006

Con afa e caldo torrido torna l’allarme inquinamento

Afa e caldo torrido tornano a far alzare il livello degli inquinanti nell’aria. In particolare sono di nuovo in salita e superano la soglia di attenzione le «solite» polveri sottili, ma le centraline dell’Arpa hanno rilevato anche dati allarmanti per quanto riguarda l’ozono. Il bollettino del 20 luglio segnala le Pm10 oltre il valore limite di 50 microgrammi per metro cubo a Osio Sotto (59), Lallio (52) e Treviglio (55). Ozono a 278 microgrammi per metro cubo a Osio Sotto (la soglia di allarme è 240, massima oraria).Le condizioni atmosferiche, dunque, peggiorano.- Non solo per quanto riguarda la sopportabilità del caldo. La tabella di riepilogo sull’Ozono nella provincia di Bergamo segnala uno stato di allarme, con il superamento per due giorni del valore limite e della soglia di allarme.Tornando alle Pm10, invece, in città la centralina di Bergamo-Meucci segnala ancora valori accettabili, a 35 microgrammi per metro cubo.(21/07/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata