Martedì 28 Gennaio 2014

Conoscere «Mille notti al coperto»

Una serata di danza col Patronato

Don Davide Rota
(Foto by Frau)

Uno spettacolo per far conoscere il progetto «Milla notti al coperto» del Patronato San Vincenzo. Sabato 1° febbraio alle ore 20.45 all’Auditorium della Casa del Giovane di Bergamo è in programma «Meg… Performance», uno spettacolo durante il quale verranno presentate esibizioni coreografiche di Aerobica, Step e Hip Hop e altri show inerenti al fitness.

La serata sarà presentata da Cristina Parodi, con la partecipazione di Omar Fantini e Rosalba Piccinni . Lo spettacolo è organizzato da Meg Fit Academy, Associazione Sportiva Dilettantistica facente parte dell’Asl e riconosciuta dal Coni, presente sul territorio bergamasco da oltre vent’anni.

Con questa serata l’associazione desidera far conoscere il progetto «Mille notti al coperto» e l’intero Patronato San Vincenzo con le sue numerose sfide in corso, ma desidera soprattutto ringraziare don Fausto Resmini e don Davide Rota, i due sacerdoti «anime» del Patronato, che ci ricordano con la loro testimonianza che vale la pena lavorare e spendersi sempre perché tutti possano arrivare a domattina.

I posti a disposizione per assistere allo spettacolo (circa 350) sono già esauriti e si sta lavorando per replicare l’evento a fine febbraio. L’Opera Diocesana Patronato San Vincenzo è una istituzione fondata da Don Bepo Vavassori nel 1927 per accogliere i più piccoli e più poveri, una casa di accoglienza e di sostegno per chi è in difficoltà. Oggi ci lavorano sacerdoti, insegnanti, educatori e volontari. E’ attorno a loro che è cresciuta una realtà articolata: la Scuola di Formazione Professionale con i suoi oltre 1000 studenti, il Centro Meta per il doposcuola che coinvolge oltre 250 ragazzi, la casa del giovane con gli studenti, il settore sportivo, gli ospiti e le attività culturali che gravitano nelle sue sale, la casa di Sorisole con i suoi ragazzi, la missione boliviana e la casa madre di via Gavazzeni.

In seno alle molteplici realtà del Patronato è nato il progetto «Mille notti al coperto», con il quale viene data accoglienza a uomini che richiedono in estrema urgenza un posto caldo per dormire. Persone sole, clochard, uomini con varie forme di disagio, che non hanno un posto dove andare o degli occhi e delle orecchie che guardino e che ascoltino le loro storie complicate e contorte. Come si può comprendere, l’esigenza di ospitalità diventa ancora più pressante e forte nei mesi in cui le temperature sono più rigide. Un pasto caldo e un tetto sulla testa sono quella “garanzia” di arrivare vivi e sani fino a domattina, sono quella piccola, ma vitale scommessa.

Il costo per il Patronato di ogni singola notte è di 5 euro e di ogni cena è di 1,50 euro. Nel mese di dicembre 2013 tramite Kendoo.it, la piattaforma di crowdfunding che opera nel Gruppo Sesaab de L’Eco di Bergamo, sono stati raccolti quasi 29.000,00 euro a sostegno del progetto. Le offerte raccolte durante questa serata confluiranno nella piattaforma Kendoo che li verserà al Patronato.

© riproduzione riservata