Giovedì 29 Novembre 2007

Consacrazione episcopale di mons. Mazza:attesa a Fidenza

Monsignor Carlo Mazza, vescovo eletto di Fidenza, nominato il 1° ottobre scorso da Papa Benedetto XVI, riceverà l’ordinazione episcopale sabato 1 dicembre nella Cattedrale di Fidenza (Parma). Il rito della consacrazione sarà presieduto dal card. Carlo Caffarra. Co-consacranti mons. Roberto Amadei, vescovo di Bergamo; mons. Salvatore Boccaccio, vescovo di Frosinone Veroli - Ferentino, mons. Giuseppe Betori Segretario generale della Cei, mons. Josef Clemens, segretario del Pontificio Consiglio per i Laici.Bergamasco di Entratico, nato il 7 gennaio 1942, mons. Mazza è stato finora direttore dell’Ufficio nazionale della Cei per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport. Succede a monsignor Maurizio Galli, ritiratosi l’estate scorsa per motivi di salute. Con la nomina di monsignor Mazza, salgono così a 22 i vescovi bergamaschi. Al rito della consacrazione non mancheranno altri rappresentanti del clero di Bergamo e di Parma e soprattutto della Cei dove il neo-vescovo ha lavorato per 25 anni. E soprattutto i familiari più stretti - le sorelle Adelaide, Luisa, Amadio, Pinuccia e il fratello Bernardino -, con il parroco di Entratico don Angelo Pezzoli, il sindaco Fabio Brignoli, gruppi e delegazioni da Credaro, Curnasco, Piazzatorre e Piazzolo, dove mons. Mazza ha esercitato il ministero pastorale prima di recarsi a Roma.La giornata del 1° dicembre si aprirà alle 14,30 con l’arrivo di mons. Mazza in Piazza Garibaldi a Fidenza, dove riceverà il saluto del sindaco Giuseppe Cerri. Da qui il vescovo eletto, accompagnato dai giovani e dagli sportivi, percorrerà le vie del centro, transitando sotto la torre medievale, fino all’ingresso nella Cattedrale. Alle 15,30 inizierà il rito dell’ordinazione episcopale. Per l’occasione la città di Fidenza ha predisposto un maxi-schermo in piazza Duomo e al cinema Cristallo, mentre l’intera celebrazione sarà trasmessa in diretta da Tv Parma. Al termine della funzione religiosa mons. Mazza saluterà ospiti e intervenuti al Centro Don Bosco. Il giorno seguente, domenica 2 dicembre, alle 15,30 il nuovo vescovo farà l’ingresso solenne in Cattedrale come inizio del ministero episcopale.La nomina di mons. Mazza giunge a conclusione di un lungo servizio a Roma, iniziato nel 1982 all’Ufficio nazionale pastorale del turismo della Conferenza episcopale italiana. Il neo-vescovo è stato anche segretario del Comitato nazionale per il Giubileo (1998-2000) e per 7 volte cappellano degli azzurri alle Olimpiadi e della nazionale di calcio ai mondiali del 1990 in Italia. È laureato in Teologia, Lettere e Pedagogia. Ha pubblicato testi di spiritualità e di pastorale del turismo, collaborando a testate cattoliche. Dal 2002 è docente di Storia del turismo religioso e beni culturali alla Bicocca di Milano. Il 1°ottobre la nomina di Papa Benedetto XVIÈ invece una suora bergamasca, del monastero di San Benedetto, l’autrice del bozzetto dello stemma episcopale di monsignor Carlo Mazza. Lo stemma è ricco di  significati sia teologico-simbolici, sia di richiami della terra bergamasca. (29/11/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata