Consiglieri risparmiosi in Regione Spendevano 3 milioni, ora mezzo

Consiglieri risparmiosi in Regione
Spendevano 3 milioni, ora mezzo

Al Pirellone si è scoperto il risparmio? Di fatto, il taglio dei costi della politica ha falcidiato anche i contributi per il funzionamento dei gruppi consiliari al Pirellone: così si è passati tra il 2012 e il 2014 a una sforbiciata di quasi dell’87%, passando da 3 milioni e 74 mila euro di contributi a circa 489 mila euro.

La sforbiciata è arrivata grazie alla legge regionale del 2013, che ha recepito un decreto del governo Monti sui tagli ai costi della politica. Tra l’altro, nonostante i contributi siano stati più che dimezzati, i gruppi presenti in Consiglio regionale sembrano tutti virtuosi.

Di più, per stessa ammissione dei consiglieri, l’«effetto choc» delle recenti inchieste fa tenere chiuse le borse ai capigruppo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 14 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA