Mercoledì 18 Luglio 2007

Controlli a tappeto nei cantieri edili scoperti lavoratori in nero e clandestini

Nel mese di giugno sono state controllate 68 aziende, operanti in 31 cantieri della provincia. Gli ispettori Asl, Inps e Inail, insieme a quelli della Direzione provinciale del Lavoro di Bergamo, hanno verificato la posizione di 165 lavoratori. Il 41% delle imprese edili controllate sono risultate irregolari, identificati 8 lavoratori in nero e 3 clandestini. In 4 casi sono stati sospesi i lavori (oltre il 20% di lavoratori irregolari), effettuato un sequestro per le carenze di sicurezza e 114 gli altri provvedimenti penali adottati.Le ispezioni si sono svolte nell’ambito del progetto promosso a livello nazionale dal Ministero del Lavoro e denominato «10.000 cantieri». L’operazione si concluderà il 30 settembre e suo obiettivo è quello di intensificare i controlli su sicurezza e lavoro nero nel settore edile, tuttora penalizzato dalla più alta incidenza di infortuni gravi e mortali.

(18/07/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata