Sabato 27 Gennaio 2007

Controlli dei carabinieri di Treviglio 11 arresti e 23 persone denunciate

Una vasta operazione dei carabinieri della Compagnia di Treviglio per prevenire e contrastare il traffico di stupefacenti ed i furti presso gli esercizi commerciali e le abitazioni, ha portato all’arresto di 11 persone e alla denuncia a piede libero di altre 23. In azione - nella notte tra il 26 ed il 27 gennaio - 170 militari con 60 autoveicoli. Complessivamente sono state controllate 750 persone (430 stranieri), 230 veicoli e 23 esercizi pubblici.
In particolare, a Osio Sotto sono stati arrestati in flagranza di reato per traffico di stupefacenti tre marocchini clandestini (24, 23 e 35 anni) e un operaio (35 anni), di Colnago, in provincia di Milano. I quattro, fermati a bordo di una Fiat Idea, sono stati trovati in possesso di 40 grammi di cocaina pronta per lo spaccio che, alla vista dei Carabinieri, hanno cercato di disperdere;
A Levate è stato arrestato un operaio (38 anni), di Bollate (provincia di Milano), per violazione delle prescrizioni sulla sorveglianza speciale con obbligo di dimora nel comune di residenza. A Brembate sono stati arrestati in flagranza di reato per furto aggravato 3 giovani rumeni (27, 23 e 20 anni), senza documenti di soggiorno ed in Italia senza fissa dimora, perché sorpresi dopo aver sottratto numerosissime bottiglie di alcolici dal locale Iper. A Ghisalba sono stati arrestati in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio 2 marocchini (27 e 26 anni), senza documenti di soggiorno, sorpresi mentre cedevano una dose di cocaina a due giovani del luogo. Dopo la successiva perquisizione sono stati sequestrati altri 10 grammi di cocaina e 600 euro, ritenuti frutto dello spaccio.
A Dalmine è stato infine arrestato in flagranza di reato per ricettazione e uso di atto falso un albanese (31 anni), pluripregiudicato. Era in possesso di documenti tedeschi e macedoni a lui intestati.

(27/01/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata