Covo, 10 anni senza il 25 aprile Il Comune ora torna a festeggiare

Covo, 10 anni senza il 25 aprile
Il Comune ora torna a festeggiare

Dopo 10 anni il Comune di Covo torna a festeggiare ufficialmente la ricorrenza del 25 Aprile, in occasione del 70° anniversario della Liberazione e della fine della seconda guerra mondiale.

Dal municipio arrivava un contributo economico per la banda musicale e l’omaggio floreale. Ma nel corteo non c’era la presenza né del gonfalone comunale, né del sindaco o di un suo delegato con la fascia tricolore. Nel paese della Bassa il precedente sindaco, Carlo Redondi (di area An e a capo di una maggioranza di centrodestra), per la durata dei suoi due mandati amministrativi fino alle elezioni del 2014, aveva infatti deciso di non celebrare ufficialmente il 25 Aprile perché «è una festa che divide e non unisce gli italiani».

Alle elezioni amministrative dello scorso anno ed è stato eletto sindaco il leghista Andrea Capelletti, già assessore nell’amministrazione Redondi, che ha deciso di partecipare.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA