Venerdì 26 Maggio 2006

Cuore Batticuore ha raccolto 3.600 firme per un centro di riabilitazione cardiologica

Ha raccolto 3.600 firme la petizione pubblica lanciata dall’associazione Cuore Batticuore alle istituzioni locali e alle autorità politiche e sanitarie perché si impegnino «a superare la grave carenza della riabilitazione cardiologia in tempi rapidi, vista la cronicità del problema, e i gravi disagi che ne derivano alla popolazione». Quello che chiede da tempo l’associazione è un centro di riabilitazione cardiologica per la città di Bergamo e i Comuni dell’hinterland. Cuore Batticuore conta oltre 2 mila iscritti ed è in prima linea nella sensibilizzazione sui problemi collegati all’assistenza ai pazienti cardiopatici. Le 3.600 firme di cittadini vanno a rafforzare la battaglia dell’associazione per avere un centro di riabilitazione cardiologica sul territorio bergamasco, particolarmente necessario dopo la chiusura della degenza riabilitativa degli Ospedali Riuniti, nel 2002, chiusura che ha aumentato le difficoltà e i disagi per i malati, costretti a prolungate permanenze lontano dalla propria residenza, e ha accentuato la mancanza di un centro di riferimento per la gestione post-acuta e cronica dei pazienti.Alcuni mesi fa l’associazione Cuore Batticuore aveva individuato negli spazi del Centro Don Orione di Bergamo la struttura sanitaria in grado di fornire il servizio, ma all’inizio di aprile il piano di avviamento è stato bloccato per mancanza di finanziamenti adeguati. (26/05/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata