Da martedì sera rischio di forti temporali La Regione allerta la protezione civile

Da martedì sera rischio di forti temporali
La Regione allerta la protezione civile

Dalla serata di martedì 27 ottobre alla mattinata di mercoledì è stato lanciato l’allarme per «ordinaria criticità» per il rischio di forti temporali.

L’allarme arriva dalla sala operativa della Protezione civile regionale (coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile, e Immigrazione Simona Bordonali). Il rischio riguarda la pianura occidentale (quindi le province di Bergamo, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Monza, Pavia, Sondrio e Varese.

La sala operativa suggerisce di allertare il sistema locale di protezione civile, mettendolo in una fase operativa di attenzione: attivare azioni di monitoraggio utili ad attivare con tempestività anche azioni di contrasto dei fenomeni o di prevenzione per la riduzione dei danni e l’allontanamento della popolazione da situazioni di rischio per la pubblica incolumità.

È utile - si legge nel comunicato - che ogni amministrazione attivi tutte le azioni ritenute opportune in congruenza con le previsioni della propria pianificazione di emergenza ovvero aggiorni la pianificazione di emergenza a nuove azioni che si ritengono efficaci nella riduzione dei rischi e dei danni.

La sala chiede inoltre di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala operativa di Protezione civile regionale 800.061.160, attivo 24 ore, o scrivendo all’indirizzo mail cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it.

Le previsioni di 3BMeteo
Edoardo Ferrara spiega: «Prima una perturbazione dalla Spagna, poi un vortice ciclonico porteranno una nuova fase di maltempo. Allerta per forti piogge anche su Liguria, tirreniche, Calabria e Sicilia»

«La tregua del bel tempo è finita è imminente un nuovo peggioramento – conferma il meteorologo. Entro mercoledì il maltempo colpirà gran parte del Centronord con piogge e temporali anche di forte intensità. Attenzione particolare a Liguria, Toscana occidentale, coste del Lazio ma entro Mercoledì notte anche Lombardia, basso Trentino e Veneto dove saranno possibili piogge a tratti molto abbondanti con picchi anche di oltre 60-80mm in poche ore».

«Da giovedì l’allerta meteo si sposterà al Sud anche qui con rovesci e temporali localmente forti in particolare tra Campania, Calabria e Sicilia” – avverte inoltre Ferrara – mentre nel frattempo al Centronord il tempo andrà gradualmente migliorando salvo piogge recidive sul medio versante adriatico».

«Nel weekend di Ognissanti ancora una volta Calabria e Sicilia rimarranno nel mirino di forte maltempo: ad oggi i versanti ionici potrebbero essere interessati da piogge anche alluvionali, purtroppo ancora una volta soprattutto sui versanti ionici e quindi in primi la provincia di Catania. Una situazione potenzialmente pericolosa da seguire passo passo. Nessun problema invece per il Centronord dove tornerà il tempo stabile grazie all’alta pressione» – conclude l’esperto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA