Mercoledì 10 Ottobre 2007

Dal Creberg 900 mila euro per il restauro sotto il Duomo

Il Credito Bergamasco sosterrà, attraverso la propria Fondazione e con un finanziamento di 900 mila euro, gli interventi di restauro del Duomo di Città Alta. I fondi messi a disposizione - è stato spiegato dall’istituto - vogliono essere un contributo per restituire alla città una pagina importante della sua storia. In particolare saranno resi visitabili - grazie anche all’installazione di un impianto di climatizzazione che avrà lo scopo di conservare il delicatissimo equilibrio interno - i resti della cattedrale originale di epoca paleocristiana (4° secolo dopo Cristo), di quella di età romanica-alto medievale (11° secolo), oltre alle basi dei 22 ambienti di domus romane che si trovano sotto le strutture successivamente costruite.L’obiettivo è realizzare un ingresso sul lato sinistro di quello del Duomo, dalla logga del Palazzo della Ragione, che permetta l’accesso allo spazio che si trova sotto la struttura attuale del Duomo: un ambiente di 25 metri per 45, alto circa tre metri. Qui il visitatore potrà muoversi su di una passerella per osservare da vicino i resti delle anctiche strutture e degli affreschi datati fra il XII e il XIII secolo, appartenenti alla chiesa di età romanica.In apposite bacheche sarebbero invece ospitati gli altri reperti trovati all’interno: spade e speroni, un bastone da pellegrino, parti di abiti e calzature.(10/10/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata