De Gregori in «VivaVoce» al Creberg Cresce l’attesa per il concerto –  Video

De Gregori in «VivaVoce» al Creberg
Cresce l’attesa per il concerto – Video

Francesco De Gregori il 14 maggio al Creberg Teatro. Il concerto inizia alle 21 (biglietti esauriti).

Il Principe sta vivendo un momento molto fortunato. Senza considerare Vasco e Ligabue, autori di inclinazione rock, De Gregori resta il cantautore italiano più gettonato del momento. L’album «VivaVoce», raccolta di canzoni storiche rilette a dovere, ricantate e risuonate secondo nuovi arrangiamenti, ha rimesso al centro dell’attenzione quel suo stile esemplare, forte di una poetica che ha salde radici estetico-ideologiche.

«Beethoven è diverso se lo dirige Toscanini o lo dirige Von Karajan – spiega De Gregori –. La musica non si può chiudere in un museo. Glenn Gould registra dopo vent’anni una nuova edizione delle variazioni Goldberg: un altro pianeta sonoro, un’altra velocità, un’altra marca di pianoforte. Qualche volta si sente la necessità di rivivere una partitura alla luce di una sensibilità maturata».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 13 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA