De Ponti, oggi il rientro in Italia Per tornare a casa pagherà l’aereo

De Ponti, oggi il rientro in Italia
Per tornare a casa pagherà l’aereo

Previsto per sabato 11 luglio il ritorno in Italia di Alessandro De Ponti, il giovane 23enne di Treviglio fermato la scorsa settimana al confine del Kurdistan siriano, mentre cercava di entrare senza documenti in Iraq. «Sta bene ed è in rientro in Italia», dicono dalla Farnesina.

Alessandro De Ponti doveva essere accompagnato all’aeroporto di Istanbul, ma negli spostamenti qualcosa non è andato come da programma e così non ha potuto imbarcarsi giovedì sera sull’aereo della Turkish Airlines. In attesa di essere rimpatriato, il ragazzo di Treviglio è stato ospitato nella sede diplomatica italiana di Istanbul.

Della vicenda fin dall’inizio si è interessato il senatore leghista Giacomo Stucchi, presidente del Copasir (Comitato di controllo dei servizi di informazione), che evidenzia: «Se qualcuno pensa di poter continuare su questa strada si assuma tutte le responsabilità. Forse la vicenda è servita per creare un precedente e nello specifico caso far sbattere il naso al diretto interessato, quindi per legge costringerlo a rifondere le spese dei trasporti allo Stato».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola l’11 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA