Martedì 20 Marzo 2007

Derubato e pestato da viado brasiliano

Brutta avventura per un pasticcere cremonese di 24 anni che ha denunciato ai carabinieri di essere stato sequestrato e rapinato da due persone. Il giovane ha raccontato di essere stato fermato nei pressi di Calvenzano, mentre tornava a casa nella notte, da una persona che chiedeva aiuto. L’ha caricata in macchina, ma questa ha fatto salire anche un complice e i due hanno sequestrato e picchiato il malcapitato pasticcere. Alcune ore dopo, in seguito alla denuncia, i carabinieri hanno arrestato uno dei presunti aggressori. Il giovane, secondo il racconto fatto ai carabinieri, stava rientrando a casa poco dopo le 3 di questa mattina quando è stato preso in ostaggio da i due sconosciuti, nei pressi di Calvenzano. I due lo hanno costretto a raggiungere la periferia di Ciserano, lo hanno picchiato e derubato delle chiavi dell’auto e di 45 euro.  
Nella notte i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Treviglio sono riusciti a rintracciare uno degli aggressori, un viado brasiliano in Italia senza fissa dimora. È stato arrestato per sequestro di persona e rapina.

(20/03/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata