Mercoledì 22 Novembre 2006

Documenti falsi: banda sgominata dalla Gdf

Falsificava e distribuiva documenti e permessi di soggiorno la banda sgominata dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Bergamo al termine di un’inchiesta durata oltre un anno. Le indagini hanno portato alla denuncia di 40 persone e al sequestro di documenti falsi, come permessi di soggiorno, carte d’identità in bianco e compilate, patenti di guida, buste paga, contratti assicurativi, dichiarazioni dei redditi e perfino certificati di revisione per autoveicoli. Il gruppo operava tra le province di Bergamo e Milano, e anche l’inchiesta ha coinvolto le Procure di entrambe le città. L’organizzazione era composta soprattutto da immigrati di origine nordafricana, ma anche da italiani: forniva un servizio completo, a partire dal permesso di soggiorno falso, per proseguire con la carta d’identità, la patente di guida e le buste paga, che servivano a dimostrare una posizione lavorativa regolare. Fra i clienti, ha scoperto la Gdf, anche spacciatori che partivano per l’estero per l’acquisto di partite di droga: rientravano in Italia utilizzando documenti d’identità diversi per aggirare i controlli alle frontiere.(22/11/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata